Schermata 2014-03-01 alle 15.11.03

Antonella Clerici è stata l’ospite d’onore, nonché d’apertura, della puntata odierna di TvTalk. La conduttrice de La Prova del Cuoco e Ti Lascio una canzone, ha avuto modo di esaminare con Massimo Bernardini e i suoi analisti il proprio modo di fare tivvù, dimostrando fin da subito una notevole consapevolezza:

So di rasentare il kitsch e che la linea di demarcazione sia molto labile in questo senso. Ma cerco di usare un linguaggio che sia accessibile a tutti. Nella vita sono molto sobria nel vestire e timida, ma per affrontare il palcoscenico ho bisogno dei lustrini, dell’eccesso. Tutte cose che non userei se facessi una trasmissione come TvTalk, per dire. Io sono molto allegra e, come dico spesso, quello che ho nel cuore ho nella bocca. L’eccesso nel vestire è assolutamente voluto e non sono mai scaduta nel ridicolo, se non consapevolmente ai fini dello show.

Il conduttore del programma di RaiTre che “smonta” la televisione italiana, ha chiesto ad Antonellina se questo essere “sopra le righe”, per quanto funzionale alla sua idea di spettacolo, non rischi di ingabbiarla in un personaggio che si rivelerebbe poi poco credibile nel momento in cui decidesse di fare qualcosa di diverso, come darsi all’informazione, ad esempio:

Popolare non vuol dire stupido o ridicolo, anche se può capitare di scaderci, come ho detto prima. Chi mi segue a La prova del cuoco sa che io parlo molto con le persone, la lego molto all’attualità quella trasmissione. Non è che per fare informazione sia necessario essere sempre radical chic!

La Clerici ha dimostrato poi una vera ammirazione per Maria De Filippi in generale e per C’è Posta per te in particolare, programma che può essere definito come la sua “bestia nera” del sabato sera, visto che in questa stagione non è mai riuscita ad averne la meglio dal punto di vista degli ascolti. Una ragione però, a suo dire, c’è:

Io dico una cosa e lo dico spesso anche a Maria con cui ho un ottimo rapporto: penso che C’è posta per te sia il programma più forte di Canale 5. È un po’ come la mia prova del cuoco a mezzogiorno, mi piace vederla così, perché ha un pubblico molto fidelizzato. Se tu entri in una storia, finché non è finita la segui. Ecco perché io mi arrabbio con la mia rete se mi fa partire il programma in ritardo. Inoltre Ti lascio una canzone sta avendo davvero un nuovo corso quest’anno: abbiamo rinunciato alla competizione e ce la stiamo mettendo tutta ma è chiaro che sia più difficile perché una serie di esibizioni è diversa da una gara. Però ci sono delle cose che moralmente è giusto fare a prescindere dalla perdita di un po’ di ascolti o di una minor risonanza sulla stampa.

Dopo aver ribadito la propria fedeltà alla Rai (lavoro qui da 28 anni, tranne una piccola parentesi di sei mesi a Mediaset, e non ho la minima intenzione di andarmene, anzi!), Antonellina ha risposto anche alla domanda scelta dalla redazione di TvTalk tra i quesiti che le avete posto voi lettori di TvBlog. Cinzia Bancone ha rivolto alla conduttrice il seguente interrogativo di Antonio86: ti piacerebbe condurre Sanremo con la Hunziker? Vediamo la risposta:

Sul Festival di Sanremo si fa sempre un gran parlare, soprattutto dopo l’ultima edizione. In futuro io non escludo di rifarlo, dovrei solo trovare un’idea abbastanza forte e magari ce l’ho già. Sanremo è davvero complicato, va fatto il plauso a prescindere a chi ci si cimenta. Però secondo me non si può fare due anni di fila, adesso per me è passato un po’ di tempo, quindi lo rifarei. Ma ora c’è Conti in lizza, tocca a lui!

Progetti per il futuro? Come accennato, quello di non abbandonare mamma Rai e la sua corazzatissima Prova del cuoco che le assicura quotidianamente oltre due milioni di telespettatori. Però, guardando un po’ più lontano, un piccolo sogno ce l’avrebbe:

Mi piacerebbe molto tornare a fare Harem, magari quando sarò un po’ più vecchietta…quindi fra poco!

Antonella Clerici a TvTalk risponde a TvBlog: “Sanremo? Lo rifarei ma ora tocca a Conti!” é stato pubblicato su TVBlog.it alle 15:52 di 01 marzo 2014. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.

Fonte: TV Blog